Peperoncini sott’olio

HabaYellowPer evitare la formazione di muffe prima di mettere i peperoncini in olio, fenomeno scatenato soprattutto dalla presenza di acqua all’interno del frutto fresco, i peperoncini vengono tagliati e cosparsi di sale, poggiati su carta assorbente. Questo procedimento li disidrata in pochi giorni e permette la loro conservazione e la produzione di olio piccante molto saporito. La ricetta prevede, inoltre, l’aggiunta di una mistura di zucchero e aceto che rendono la conserva ancora più gustosa e meglio conservabile. Io ho sostituito lo zucchero bianco con la raspadura e l’aceto di vino bianco con quello di mele che avevo in casa. Ci vuol pazienza, ma il risultato è ottimo! Più semplicemente, i peperoncini così disidratati potete metterli direttamente nell’olio senza temere muffe.

Peperoncini piccanti freschi in conserva

Ingredienti:

1 kg peperoncini rossi freschi (Serrano Pepper, Jalapeno, Habanero)

1/2 l di aceto di mele

300 g di zucchero di canna grezzo

100 g di sale marino integrale

Olio extravergine d’oliva

Preparazione

Lavate i peperoncini, e asciugateli bene girandoli sulla carta assorbente.

Tagliateli a pezzetti ricordandovi di non toccarvi le mucose e la pelle se non utilizzate i guanti. Stendeteli su diversi strati di carta assorbente e cospargeteli di sale grosso. Lasciateli all’aria per alcune ore e vedrete che la carta sarò completamente bagnata. Sostituitela ogni volta che potete per una giornata e lasciateli la notte. Il giorno dopo il sale grosso dovrebbe essere sciolto. Sostituite la carta di nuovo e cospargete i peperoncini di sale fino.

A questo punto preparate una mistura con lo zucchero, l’aceto, e il sale nelle dosi che trovate in ricetta. Portateli ad ebollizione e quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati e le polveri sciolte, mettete i peperoncini in una terrina e ricopriteli del liquido bollente. Lasciateli a bagno per 24 ore, mescolando ogni tanto. Trascorso questo tempo, o semplicemente la nottata, scolate il liquido, mettete i peperoncini in un canovaccio di cotone pulito e strizzateli (senza spappolarli).

Quando sono ben asciutti, metterli in un vasetto di vetro sterilizzato e ricoprite di olio prima fino a metà e sbattete il vaso leggermente sul tavolo in modo da eliminare l’aria tra un peperoncino e l’altro e che si riempia bene d’olio. Coprite poi di olio fino all’orlo e aspettate una decina di minuti per essere sicuri che il livello dell’olio non cali.  Devono essere completamente sommersi.

Poi chiudete il coperchio del vasetto e lasciate riposare almeno un mesetto prima di consumare perchè i sapori si amalgamino.

Fonte: Greenme.it